Pellegrinaggio Roma – Katowice: i pellegrini arrivano ad Assisi

ASSISI – Anche quest’anno FOCSIV – Volontari nel Mondo con altri partner nazionali e internazionali organizza e promuove la tratta italiana del pellegrinaggio che da Roma arriverà a Katowice (Polonia), città che dal 3 al 14 dicembre ospiterà la COP24, la ventiquattresima Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima.

Il pellegrinaggio, guidato da Yeb Saño, ex – negoziatore sui cambiamenti climatici della Repubblica delle Filippine, arriverà ad Assisi nel corso della mattinata di domani, 12 ottobre. Alle 15 Yeb Saño parteciperà a un incontro pubblico nella Sala del Consiglio del Palazzo dei Priori, con il sindaco, una Stefania Proietti e una delegazione municipale. Sarà presente anche Antonello Pasini, professore del CNR ed esperto di cambiamenti climatici, che terrà una relazione.

Partito da Roma il 4 ottobre, il pellegrinaggio attraverserà Lazio, Umbria, Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, lungo la “Via Francescana” e la “Via di Karol” (in onore di Papa Giovanni Paolo II, nato a Wadowice) per richiamare l’attenzione sui drammatici effetti ambientali e sociali che un aumento della temperatura al di sopra di 1.5 °C potrebbe comportare.

Il pellegrinaggio vuole essere il veicolo, a partire dai territori, dalle realtà sociali e dalle comunità locali, per esprimere un messaggio pacifico di preoccupazione verso gli effetti dei cambiamenti climatici sul futuro delle popolazioni più povere e vulnerabili, dell’umanità e del Pianeta.

La possibilità di organizzare questo pellegrinaggio costituisce per la FOCSIV l’opportunità di poter proseguire il proprio lavoro di sensibilizzazione sulla questione dei cambiamenti climatici e sociali in vista di COP24. Un’importante occasione per puntare l’attenzione sulle problematiche ambientali che interessano il nostro Paese così come il Sud del mondo, e dare visibilità alle buone pratiche/azioni di risposta alle ingiustizie socio-ambientali.

Questi sono temi chiave per il Comune di Assisi, che ne ha fatto una delle sue priorità: una vicinanza che si inserisce in un percorso concreto di tutela ambientale attraverso una serie di pratiche virtuose (ultima la firma del protocollo “Plastic Free” firmato il 4 ottobre tra Comune e Ministero dell’Ambiente): e un’opportunità per Assisi per lanciare un messaggio che sarà colto dai pellegrini e portato fino a Katowice.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta