Love Film Festival: si è aperta il 2 maggio l’edizione 2019

PERUGIA – E’ partita lo scorso 2 maggio con l’apertura ufficiale alla sala rossa di Palazzo dei Priori la quinta edizione del Love Film Festival, che si chiuderà lunedì 6 alla sala didattica della Galleria Nazionale dell’Umbria.

5 giorni per l’edizione n. 5 del Love Film Festival che si svolgerà interamente a Perugia. Una ricca manifestazione densa di contenuti e personalità del mondo politico, sportivo, culturale, nonché i grandi nomi del cinema e della tv come Franco Nero, Eleonora Brown, Giovanni Veronesi, Luis Molteni, cui si aggiungono gli attori Giorgio Marchesi e Guido Roncalli protagonisti della fiction attualmente in onda su Rai 1 L’Aquila Grandi Speranze, il giorno 3 alle 19.30, e Luca Vecchi dei The Pills che premierà il vincitore dei cortometraggi l’ultimo giorno.

Soddisfazione generale è stata espressa dal direttore artistico Daniele Corvi così come da tutti gli intervenuti all’incontro di apertura, che hanno ribadito l’importanzasi del festival per la regione e l’esigenza di una Film Commission per la promozione territoriale.

Entusiasta la madrina Giorgia Cardinaletti, conduttrice della DS che ha esternato il suo amore per Perugia, dove ha iniziato la sua carriera e dove si è laureata proprio in cinema con una tesi su La califfa. Proprio la Cardinaletti, oggi, aprirà l’incontro sull’etica e fairplay che vedrà confrontarsi personaggi importanti dei vertici sportivi quali Ruggero Alcanterini (Presidente Comitato Nazionale FairPlay), Marco Riva (Consigliere Regionale Coni), Giuseppe Righini (Presidente allenatori di calcio), Giuseppe Muzzolon (Presidente Federazione Europea FELCON), Vittorio Mauri (ex allenatore giovanile Nazionale Italiana), Andrea Canali (segretario Generale Istituto Giuridico dello Spettacolo). Una giornata caratterizzata anche dalla proiezione del film ANIMA un’anteprima assoluta di Pino Ammendola e Rosario Montesanti. A chiudere un inedito Andrea Paris che stupirà tutti con una performance inedita.

Sempre nel pomeriggio di ieri si sono tenuti tre panel su innovazione e sostenibilità con autorevoli professionisti da tutti Italia e non solo. A chiudere la giornata, la bella accoglienza riservata al film Youtopia di Berardo Carboni che, insieme all’attrice Raffaella Paleari, ha riflettuto sul concetto di amore in rete. Nella serata, al Castello di Solfagnano, grazie alla collaborazione con la Procacci Enterteiement, è stato consegnato il Grifone d’oro alla carriera al produttore e direttore del dialogo americano Greg Snegoff. Snegoff ha prestato la sua voce a tantissimi grandi italiani come Carlo Verdone e Michele Placido. Dopo quarant’anni di carriera, ha ora deciso di intraprendere un grandissimo progetto da girare proprio in Umbria e che potrebbe rappresentare un’altra grande opportunità per la regione.

Il ricco programma della kermesse prevede molti altri appuntamenti.

Il giorno 4 sarà incentrato sul tema del femmincidio e della donna con la presenza della commissione femmincidio del Senato, dell’associazione Mede@ e della produzione de il nome della rosa con il fotografo Fabio Lovino che presenterà il suo documentario Mothers. Particolarmente ricco il programma del festival per la giornata di domenica 5 maggio con il convegno sul nuovo disegno di legge del Senato per i lavoratori dello spettacolo, promosso dalla sen. Urania Papatheu, supportata dallo stesso direttore artistico del festival, il dibattito sulla violenza di genere con la presenza di attrici tra cui Eleonora Brown, protagonista de La Ciociara, quindi, la consegna del Grifone d’oro alla carriera per Franco Nero e, infine, l’atteso film vincitore di 9 David Dogman. A chiudere l’anteprima Exitus di Alessandro Bencivenga, la finale cortometraggi con special guest Luca Vecchi di The Pills e nella serata Giovanni Veronesi, Luis Molteni con i Moschettieri del re.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail