Perugia, macellaio e spacciatore: rimpatriato giovane albanese

PERUGIA – Nuovo rimpatrio oggi dell’Ufficio Immigrazione, diretto dal Vice Questore Aggiunto Maria Rosaria De Luca. Ad essere espulso oggi, con partenza dall’Aeroporto San Francesco, è stato un 27enne albanese, che per anni ha vissuto regolarmente facendo il macellaio prima a Foligno poi a Perugia.

Nonostante la giovane età aveva già scontato un periodo di carcerazione superiore ai quattro anni per due condanne, entrambe per spaccio di cocaina per quantità non modiche. Dopo la carcerazione il Magistrato di Sorveglianza ha disposto il suo rimpatrio perché giudicato pericoloso socialmente per la sua tendenza abituale a delinquere; lo straniero si è sempre opposto al suo ritorno in patria.

Ma il giudice ha valutato che i suoi stabili collegamenti con i circuiti criminali professionalmente versati al narcotraffico impediscono la sua ulteriore permanenza sul territorio nazionale.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>