Maltempo, in arrivo la neve

Correnti perturbate nord-atlantiche sono dirette sul Mediterraneo centro-occidentale dando origine a varie depressioni che interesseranno a più riprese,  in questa ultima decade di gennaio, l’Italia e in particolar modo le regioni centro-meridionali e le isole maggiori. Una prima depressione oggi lunedi 21 è già in azione sul Mar di Sardegna e nelle prossime 24 ore la ritroveremo sul medio adriatico, poi mercoledi 23 un nuovo impulso perturbato darà vita a una nuova depressione più intensa che interesserà però  essenzialmente la Sardegna le regioni tirreniche centrali  e poi tutto il sud, Sicilia e medio adriatico con venti forti e precipitazioni anche intense.Da questa situazione di tempo perturbato che si protrarrà fino a venerdi 25   resteranno ai margini le regioni settentrionali e parti di quelle centrali. Le temperature saranno in calo sopratutto al nord, al centro e sulla Sardegna, mediamente stazionarie al sud e Sicilia, la neve cadrà copiosa sui rilievi appenninici centro-meridionali  anche a quote collinari al centro e oltre i 1000 -1200 metri al sud , sulla Sardegna da Mercoledi anche a quote collinari.

Sull’Umbria il peggioramento è già  in atto dalla nottata  con precipitazioni diffuse e neve sopra i 700-800 metri, precipitazioni che continueranno ad intermittenza anche nelle prossime ore con quota neve stazionaria intorno ai 800 metri, domani martedi 22 ancora cielo coperto con probabile intensificazione dei fenomeni dal pomeriggio e quota neve in discesa fino a quote collinari 400-500 metri, locali nevicate si potranno avere anche nei fondovalli appenninici(alta valle del Tevere, eugubino-gualdese, spoletino), abbondanti le precipitazioni nevose nell’area di Colfiorito e alta val Nerina. Poi mercoledi 23 ad una mattinata con cielo variabile farà seguito un rapido peggioramento durante il pomeriggio associato a piogge e locali nevicate sopra i 500 -700 con miglioramento dalla tarda serata, temperature stazionarie su valori bassi. Giovedi 24 tempo nuvoloso con venti freddi di tramontana e  con nevicate sull’area appenninica, anche nella prima parte di venerdi 25 ancora nevicate sull’area appenninica, ma la tendenza è quella verso un graduale miglioramento, tempo poco nuvoloso o variabile anche per sabato 26 con locali gelate nottetempo e al mattino, mentre per domenica 27 è atteso un probabile nuovo peggioramento del tempo a partire dal pomeriggio. gianfranco angeloni Perugia Meteo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>