Antimafia, il coordinamento nazionale con Porzi e Leonelli incontra Cafiero De Raho

PERUGIA – Il Tavolo di Coordinamento delle Commissioni e degli Osservatori istituiti presso i Consigli regionali dedicati ai fenomeni delle mafie, delle criminalità e per la promozione della legalità, presieduto dalla Presidente del Consiglio regionale dell’Umbria Donatella Porzi ha incontrato oggi, nell’ambito delle sue iniziative, il Procuratore nazionale Federico Cafiero De Raho e i Magistrati della DNA.

Erano presenti: la Presidente della Commissione Antimafia della Puglia, Rosa Barone; il Presidente della Commissione Anti ‘ndrangheta della Calabria, Arturo Bova; il Presidente dell’Osservatorio per la legalità e la sicurezza della Regione Lazio, Gianpiero Cioffredi; il Presidente della Commissione Antimafia della Sicilia, Claudio Fava; la Presidente della Commissione Antimafia, anticorruzione, trasparenza e legalità della Lombardia, Monica Forte; il Presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto; il Presidente della Commissione consiliare d’inchiesta su criminalità organizzata e infiltrazioni mafiose dell’Umbria, Giacomo Leonelli; il Presidente della Commissione Anticamorra della Campania, Carmine Mocerino; il Presidente dell’Osservatorio per la legalità della dell’Abruzzo, Lucrezio Paolini; il Vice Presidente del Consiglio regionale del Veneto, Bruno Pigozzo; il Consigliere segretario della Commissione Anticamorra della Campania, Vincenzo Viglione.
“L’incontro di oggi – ha detto Porzi – si inserisce nel lavoro, iniziato già nel corso della XVII Legislatura, di importante tessitura istituzionale con la Commissione parlamentare antimafia, presieduta allora dall’On. Rosy Bindi, la quale, nella relazione conclusiva delle attività svolte, ha auspicato la possibilità di strutturare delle collaborazioni stabili con i diversi organismi istituiti a livello regionale e locale per il contrasto alle mafie ed alla criminalità organizzata, indicando proprio la Conferenza come il più opportuno luogo di confronto istituzionale”.
In questa ottica la Presidente Porzi ha scritto al Senatore Nicola Morra, neo-Presidente della Commissione parlamentare, per relazionarsi su un primo confronto avviato sulle esperienze sino ad ora maturate in ciascuna Regione.
“La conoscenza delle specificità dei territori – ha continuato Porzi – rappresenta uno dei tratti caratteristici propri dei Consigli regionali e può costituire un elemento di estrema utilità nel contrasto alla criminalità, anche al fine di comprendere i nuovi fenomeni criminali associativi. Un incontro che a nostro avviso è stato molto proficuo poiché ha ribadito la volontà e la necessità di collaborazione tra le Istituzioni pur se con ambiti, finalità e strumenti propri e differenti. Oggi è stata aperta una strada di collaborazione che mi auguro saremo in grado di alimentare in modo efficace e costruttivo come sistema regionale. Confido molto nella rete territoriale regionale che per la prima volta si è costituita in coordinamento e mi auguro altresì che quelle poche Regioni che mancano ancora all’appello con la individuazione di deleghe puntuali provvedano quanto prima”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>