Inchiesta Sanità, il ministro Grillo convoca l’Unità di crisi

PERUGIA – Il ministro della Salute Giulia Grillo – come annunciato da lei stessa su Facebook – ha convocato l’unità di crisi permanente per accertare se, e in quale misura, in conseguenza delle vicende giudiziarie ci sono stati reati contro la Pubblica amministrazione e, peggio ancora, impedimenti nell’erogazione dei servizi sanitari ai cittadini”.

“L’Umbria è la dimostrazione di un fatto gravissimo – dice – Una Regione che assicura il rispetto dei parametri finanziari di gestione e un più che adeguato livello di prestazioni sanitarie non è immune dal malaffare. Per questo come MoVimento 5 Stelle abbiamo sempre sostenuto, e oggi lo ribadiamo ad alta voce, che occorra mettere fuori la politica una volta per tutte dalla sanità. Non c’è salute senza legalità e rispetto delle regole, è in gioco il lavoro di tanti professionisti e operatori che quotidianamente sono invece esempio dell’Italia migliore La giustizia deve fare il suo corso, spero in modo celere e senza incertezze. Ma quanto accaduto in Umbria riporta alla luce un malcostume intollerabile. Dobbiamo togliere una volta per tutte alla politica il potere di fare le nomine nella sanità”.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail