Gemellaggio sul ponticello del percorso verde tra Ponte San Giovanni e PonteValleceppi

 

PERUGIA – Canoisti, podisti e ciclisti partendo da Città di Castello il 25 aprile giungeranno a Roma, Via tevere e dintorni, il 1° maggio. Una tradizione quarantennale sulle acque del biondo fiume in canoa o a piedi o in mountain bike lungo i percorsi ciclopedonali sulle sponde del Tevere.

Quest’anno, lungo il suggestivo percorso si festeggerà anche un “gemellaggio” tra gli organizzatori della discesa internazionale del Tevere in canoa e la Pro Ponte di Ponte San Giovanni, l’associazione che, con un consistente contributo finanziario, ha permesso la ricostruzione, lungo il percorso tra Ponte Valleceppi e Ponte San Giovanni, del ponticello su un piccolo rio affluente del Tevere all’altezza dell’Ansa degli Ornari. Ora, così, i podisti non dovranno più fare una lunga deviazione e sabato 27 aprile, per la tappa in partenza da Pretola intorno alle 10 (sotto la torre) e arrivo nel pomeriggio a Casalina, è prevista una sosta, intorno alle 11,00-11.30, proprio in prossimità del ponticello ricostruito, di tutti i partecipanti. La pro Ponte offrirà a canoisti, pdodisti, cicloamatori un piccolo ristoro a base di bruschette con pane casareccio, olio extravergine Batta del terriotiro etrusco e vino delle colline circostanti.

Antonello Palmerini, presidente della pro ponte, consegnerà agli organizzatori della discesa del Tevere in canoa un caratteristico piatto da collezione con tema riferito a “Velimna, gli Etruschi del Fiume”, un evento ormai quasi ventennale con diversi appuntamenti culturali e ricreativi per celebrare, tradizionalmente ai primi di settembre, l’antico popolo di queste contrade. Interverrà il sindaco Romizi e le autorità comunali impegnatesi tecnicamente nella rapida ricostruzione del ponticello.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail