Umbria, il tempo migliora: sempre meno instabilità

Sull’Europa settentrionale (dalla Francia alla Scandinavia) continua a rinnovarsi una fascia di alta pressione con tempo asciutto e soleggiato,tale circolazione, invece,  determina  condizioni generali di instabilità in tutta la parte meridionale del continente dalla Spagna alla Turchia e l’Italia soffre da settimane questo tipo di circolazione con un tempo nel complesso si variabile, ma a tratti anche perturbato sopratutto al centro-nord e con temperature in generale inferiori alle medie del periodo. Ora nei prossimi due-tre giorni dovremmo avere sulla penisola italiana una temporanea e parziale  attenuazione dei fenomeni di instabilità, ma il quadro generale della circolazione rimarrà quello descritto anche per altri 7-8 giorni per cui è sempre da attenderci una recrudescenza, anche improvvisa, dei fenomeni di instabilità. Pertanto, in dettaglio avremo: oggi venerdi 18 condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso al mattino su gran parte della penisola, dal pomeriggio sviluppo di nubi sia al nord che al centro con associati locali rovesci o temporali più probabili nelle aree interne, tempo più stabile al sud e sulle isole. Anche per il fine settimana tempo sostanzialmente migliore rispetto ai giorni scorsi con prevalenza di sole sopratutto nella prima parte della giornata e qualche isolato annuvolamento pomeridiano con rovesci o temporali associati, ma le temperature nei prossimi giorni saranno in aumento riportandosi nei valori medi del periodo. Da lunedi 21 probabile nuova intensificazione dell’instabilità pomeridiana.

Sull’Umbria interessata nei giorni scorsi da frequenti e talora intensi  da fenomeni di instabilità pomeridiana, il tempo nei prossimi giorni, tenderà parzialmente a migliorare in quanto avremo si fenomeni di instabilità pomeridiana o serale ma saranno più isolati e meno intensi e nella prima parte della giornata prevarrà ovunque il cielo sereno . Le temperature fino a domenica sono destinate ad un graduale aumento, grazie al maggior soleggiamento. Poi da lunedi 21 è probabile una ripresa su scala più estesa   dell’attività temporalesca pomeridiana.
Gianfranco Angeloni Perugia meteo

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta