sabato 23 settembre 2017 - aggiornato alle ore 05:54        

Cresce il manifatturiero in Umbria, bene l’alimentare e la meccanica. Cesaretti: “Scenario confortante”

PERUGIA – Come l’economia italiana, che nel primo semestre dell’anno ha mostrato un andamento positivo, Leggi tutto

Sangemini Fruit, “beffa” per i 17 lavoratori, i sindacati alle istituzioni: “Ora si lavori per ricollocarli”

sangemini fruit

SAN GEMINI – Chiedono la convocazione di tavolo istituzionale per favorire le ipotesi ricollocazione dei lavoratori della Sangemini Fruit. I sindacati rompono il silenzio e tornano alla carica sulla vicenda che vede coinvolti 17 lavoratori che dopo aver firmato l’anno scorso “l’accordo sindacale per  la ripartenza della Sangemini Acque, consentendone così la ripresa, questi ultimi sono

Regionali 2015, dopo l’incontro Quagliarello-Ricci, Ronconi si dimette da coordinatore dell’Udc

Maurizio Ronconi - Unione Democratici di Centro_2026

Il senatore Gaetano  Quagliariello, esponente di Area Popolare e coordinatore nazionale del Nuovo Centrodestra, è stato oggi ad Assisi per incontrare Claudio Ricci, candidato alla presidenza della Regione Umbria per il centrodestra. Quagliariello ha ribadito “il sostegno alla candidatura di Ricci, nel segno del cambiamento che i cittadini umbri invocano da tempo, e nel corso dell’incontro è

Indotto Ast, tempo “scaduto” per la Ise, il dramma dei lavoratori senza lavoro e senza reddito: martedì incontro in Prefettura

prefettura-terni

TERNI – Si trovano in cassa integrazione ma sono destinati a rimanere senza lavoro e per il momento senza alcun reddito.  Sono i 9 dipendenti della Ise, una delle aziende vittime della crisi dell’indotto dell’Ast.  Da un mese hanno perso l’unica commessa che avevano: il subappalto Ilserv. Per scongiurare i licenziamenti a fine gennaio si era mossa

Pubblicato il nuovo Annuario Economico dell’Umbria, la Pac 2000A Conad prima per fatturato

IMG-20150305-WA0027 (1)

PERUGIA – E’ possibile che inizi a vedersi la luce alla fine del tunnel? Alcuni macro-indicatori lo confermerebbero anche se l’Umbria ha sofferto più di altre regioni la lunga crisi.  Il Centro Studi Economico e Finanziario ESG89, che ogni anno analizza le performance delle aziende italiane, ha pubblicato l’Annuario Economico dell’Umbria 2015-2016. Secondo questi dati che sono

Ast, le istituzioni ai sindacati: “Sull’accordo del Mise, stiamo facendo la nostra parte, ecco come”

firma accordo ast

TERNI – E’ durato circa un’ora e mezza l’incontro tra le rappresentanze sindacali dei lavoratori dell’Ast di Terni, la presidente della Regione Catiuscia Marini, il sindaco Leopoldo Di Girolamo. Il tema dell’incontro il monitoraggio dell’accordo siglato il  3 dicembre al ministero dello Sviluppo Economico. I sindacati hanno espresso le loro preoccupazioni in merito all’attuazione dell’accordo sulle

Foligno, ex Ogr, vertice sul futuro dell’impianto: arriva il vice ministro ai Trasporti

Intercity-Trenitalia

FOLIGNO – Il vice ministro a Infrastrutture e Trasporti, Riccardo Nencini, sarà a Foligno per un vertice sul futuro delle ex Ogr, una delle principali realtà produttive del territorio, che ha assegnato alla città un ruolo strategico nel settore della manutenzione dei treni e in generale nei trasporti ferroviari. All’incontro – in programma il 7

Regione, bilancio 2015: 126 milioni in meno e nessun aumento di tasse, la giunta regionale approva la proposta

“Anche per l’attuale esercizio, la Regione non ha previsto alcun aumento della tassazione autonoma regionale”. Lo sottolinea la presidente Catiuscia Marini con un post sul suo profilo Facebook nel quale ricorda che ieri la Giunta regionale ha approvato la proposta di bilancio per il 2015. “Quest’anno l’Umbria – ricorda la Marini – ha subito tagli

Ast, oggi pomeriggio a Palazzo Gazzoli incontro di verifica sul rispetto dell’accordo, intanto le Rsu denunciano irregolarità nell’area Forni

thyssen-terni

TERNI –  Qualcosa si muove: dopo giorni di sollecitazioni, la presidente della Regione, Catiuscia Marini e il sindaco Di Girolamo hanno convocato per oggi pomeriggio una riunione per verificare lo stato di attuazione degli impegni assunti dai diversi soggetti firmatari dell’accordo dello scorso 3 dicembre per Ast, anche in riferimento alla situazione delle diverse aziende dell’indotto