Foligno, niente albero e luminarie di Natale a rischio: servono 100 euro da 150 commercianti Meno contributi dal Comune e i negozianti devono autotassarsi. Appello di Bastida: "Serve sforzo comune"

FOLIGNO – I fondi pubblici scarseggiano, i commercianti di Foligno dovrebbero autotassarsi per abbellire le vie del centro storico con le luminarie natalizie e così c’è il rischio di non trovare tutti i soldi necessari per illuminare a festa le vie dello shopping. Una cosa è già certa: quest’anno niente albero luminoso (nella foto) in piazza della Repubblica. Il simbolo del Natale, realizzato con miglaia di luci led, che tanto successo ha avuto negli ultimi due anni non ci sarà perché costa troppo affittarlo. “Da anni – spiega Fabrizio Bastida, presidente di Confcommercio Foligno – per le feste di Natale abbiamo sostenuto l’abbellimento delle vie del centro storico, occupandoci in particolare dell’allestimento delle luminarie, installate anche grazie al contributo del Comune. Quest’anno, però, i fondi comunali sono diminuiti di molto e non sono sufficienti a coprire i costi. Siamo quindi costretti a chiedere agli operatori economici un contributo di 100 euro, come avviene in molte città dell’Umbria come ad esempio Perugia. Per poter allestire le luminarie, serve l’impegno di 150 commercianti”. Da qui l’appello di Bastida alle attività del centro perché concorrano alla spesa: “Serve uno sforzo comune – dice – e mi auguro che tutti possano dare una mano per il bene della città, anche se devo dire che già in diversi hanno mostrato sensibilità.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>