Omicidio Presta, sentenza confermata: 30 anni per Francesco Rosi

PERUGIA – La Corte d’Assise d’Appello di Perugia conferma la condanna a 30 anni per Francesco Rosi, l’ex agente immobiliare che ha ucciso a fucilate la moglie Raffaella Presta, avvocato di 40 anni. La sentenza è arrivata dopo due ore di camera di consiglio. Riconosciute le attenuanti generiche. Riconosciuta dal giudice anche l’aggravante dei maltrattamenti in famiglia. Presente anche il presidio delle associazioni antiviolenza e del Centro Pari Opportunità della Regione Umbria.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>